lunedì 28 novembre 2016

...questo Natale si è presentato come comanda Iddio...


A gran fatica e con 425 giorni di ritardo ad oggi, i lavori di ristrutturazione della Chiesa di San Carlo alle Mortelle, sembrano volgere al termine.

Amici che abitano in zona ed anche  quelli che quotidianamente transitano in auto o a piedi, mi informano sulla imminente conclusione dei lavori.

L'amico Carlo Barillari, che segue anche lui amorevolmente l'evolversi del faticoso iter lavorativo,  mi ha cortesemente consentito la pubblicazione di queste foto che danno un quadro della situazione .

Posato il composto della pavimentazione sulla parte interessata dalla voragine ed al conseguente cedimento di quella originaria, occorre ora attendere i tempi tecnici necessari per consentirne il calpestìo.




....questo Natale si è presentato come comanda Iddio. Co' tutti i sentimenti si è presentato....così Luca Cupiello nella celebre commedia di Eduardo e 

così credo saremo costretti ancora una volta a dire  noi , certamente non per volere di nostro Signore ma per motivazioni di ben altra natura, guardando ancora una volta dall'esterno la nostra Chiesa in occasione del prossimo Natale.... ma il nostro ottimismo ci fa sperare in una Pasqua di Resurrezione. 

mercoledì 23 novembre 2016

Svergógnati



 la rassegna che animerà la città dal 20 al 27 novembre, nell'ambito delle celebrazioni per il 25 novembre 
Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

La campagna del Comune di Napoli organizzata 
dall' Assessorato alla Qualità della Vita e alle Pari Opportunità in collaborazione con gli Assessorati all'Istruzione, ai Giovani, Welfare, Attività produttive, Infrastrutture, le 10 Municipalità, la Commissione Qualità della Vita e Pari Opportunità, la Città Metropolitana, gli organismi di parità e la rete interistituzionale antiviolenza.

martedì 22 novembre 2016

Recinzione umana per salvare la fontana di Monteoliveto



La seicentesca fontana di  Monteoliveto sulla quale domina la statua in bronzo raffigurante Carlo II di Spagna realizzata dagli scultori Giovanni Miorino e Giovanni  D'Auria e completata da Francesco D'Angelo su disegno di Cosimo Fanzago, è stata più volte oggetto di atti di vandalismo.
E' stato chiesto di ripristinare l'originaria recinzione per salvaguardare la fontana ed una maggiore attenzione delle Istituzioni per i beni artistici della città.

E' stata organizzata una manifestazione pubblica

"UNA RECINZIONE UMANA PER SALVARE LA FONTANA"

contro l'aumento degli atti vandalici e la preoccupante
 recrudescenza degli scempi ai danni del patrimonio storico, artistico e culturale della città associazioni, comitati e cittadini sollecitano maggiori misure di sicurezza per la difesa di tutti i monumenti esposti alla devastazione e al degrado

Pino De Stasio


domenica 20 novembre 2016

A Scampia un seme di speranza





Lunedì 21 Novembre ore 10

Inaugurazione





Domani sarà inaugurato Il giardino dei Profumi e dei Colori su iniziativa del dott. Rosario Savino neuropsichiatra infantile e del dott. Umberto Casale con  la piantagione del primo seme da parte di uno dei bambini seguiti dalla struttura , prima incolto e selvaggio, ora ripulito grazie al lavoro di reclusi nella casa circondariale, coinvolti dall'associazione (R)esistenza.

Partendo da considerazioni di fondo, sul terrificante trend in ascesa di nuovi casi di Disturbi dello spettro Autistico( D.S.A., che secondo uno studio previsionale del M.I.T. (Massachussets Institut of Technology) di Boston , stima che nel 2025 , negli USA , vi saranno 1 su 2 bambini nati sani , affetti da D.S.A., infatti, alcuni l'hanno definita una “ Pandemia silenziosa”.)
Si è pensato di proporre una “ cura” innovativa, integrata, per i bambini affetti da Disturbo dello spettro Autistico) :DSA, sulla base dei principi della Sistemica( Sistemi complessi,biologici , viventi come le piante , gli animali , gli uomini, la terra) in chiave Bio-Psico-Sociale, in armonia con le leggi e le dinamiche della natura e degli esseri viventi ,sistemi che sono sempre in stretta relazione e comunicazione per la sopravvivenza , per la ricerca del nutrimento,per la ricerca e lo sfruttamento di fonti energetiche rinnovabili, ma anche nell'intento di ritrovare e talvolta , ricostruire , attraverso percorsi sensoriali, attraverso l'arte,la musica , l'animazione ludica, il rapporto profondo,essenziale,esistenziale con la terra ( teoria di GAIA).
                                                                                                                         Rosario Savino

mercoledì 16 novembre 2016

Intervento di Sii Turista Della Tua Città sulle scale San Pasquale


Da alcuni anni in città sono sorte associazioni, movimenti, gruppi di persone amanti e rispettose dei beni comuni, giovani, meno giovani che impiegano parte del proprio tempo per curare, pulire strade, vicoli, giardini, scale liberandole da erbacce, rifiuti ingombranti e quant'altro depositato impropriamente da incivili.

Domenica scorsa un gruppo di giovani, riuniti in una organizzazione no-profit  con un nome che è tutto un bel programma : Sii Turista Della Tua Città, ha invaso con ogni tipo di attrezzo,  le scale di San Pasquale che dal Corso Vittorio Emanuele portano ai quartieri Spagnoli, poste difronte Palazzo Cammarota per alcuni anni abitazione del Poeta Giacomo Leopardi.

Su queste scale, come ben sanno i miei amici e contatti, annualmente tra fine Maggio e Giugno si svolge la manifestazione        Veduta Leopardi
ideata ed organizzata dal Poeta Costanzo Ioni per l'Associazione Futura presieduta da Ezio Aliperti e proprio l'amico Costanzo provvede personalmente alla pulizia sommaria e mediante l'interessamento del Consigliere Francesco Vernetti, ASIA  in occasione dell' apertura della manifestazione, effettua un sommario lavaggio delle scale.


L'iniziativa degli amici di Sii Turista Della Tua Città è stata accolta con particolare soddisfazione dagli organizzatori e partecipanti all'annuale manifestazione di poesia e, ovviamente, dagli abitanti della zona e a quanti abitualmente vi transitano.

Un grazie di cuore a quanti del gruppo , Domenica hanno sacrificato parte del loro tempo per rendere un servizio alla città.

Veduta Leopardi-Scale San Pasquale

martedì 15 novembre 2016

martedì 1 novembre 2016

Misteri e segreti dei quartieri di Napoli



Un saggio di Marco Perillo, che sarà presentato Venerdì 4 c.m. alle ore 18 alla Feltrinelli di Napoli in  piazza dei Martiri,  per scoprire nuovi scorci, leggende, aneddoti e tradizioni.
 A Napoli le pietre parlano.
 Ogni anfratto, ogni angolo, ogni facciata di palazzo reca in sé una storia nascosta. Per scoprirle bisogna scrostare i sedimenti del tempo, quelli di una città in cui i millenni passati convivono con l’oggi tra una via e l’altra, sia che passeggiamo nel centro storico, sia che ci perdiamo in una strada di periferia. Misteri e segreti dei quartieri di Napoli racconta come farlo, attraverso 10 passeggiate narrative che attraverseranno tutta la città. Dal cuore di Neapolis fino al porto, da Montecalvario a Chiaia, da Posillipo a Fuorigrotta, il lettore sarà protagonista di una sorta di flânerie tra strade, vicoli, monumenti e piazze fatta di aneddoti, cenni storici, curiosità, aspetti misteriosi del luogo che si andrà esplorando.